Perché dovreste smettere di chiedere scusa sul posto di lavoro

Perché dovreste smettere di chiedere scusa sul posto di lavoro

Spesso chiedere scusa può iniziare per una ragione e poi diventare un'abitudine insensata e inutile.

smetti di chiedere scusa


 

Perché dovreste smettere subito di chiedere scusa sul posto di lavoro.

A molti di noi viene insegnato che è importante essere educati e pensare agli altri, e talvolta cerchiamo di mantenere la pace a tutti i costi.

Tuttavia, sebbene possiate essere animati da buone intenzioni, la realtà è che dare il via a una conversazione o e-mail con la piccola parola "scusa" può dare agli altri l'impressione che siere insicuri, poco affidabili, insinceri, impotenti o addirittura a compromettere i vostri valori.

Psicologicamente parlando, molti dei nostri riflessi sono risposte automatiche, in genere fisiche, progettate per aiutarci ad aumentare le nostre possibilità di sopravvivenza, connessione o attaccamento con gli altri.

Certo, è improbabile che stiamo letteralmente cercando di rimanere vivi sul lavoro, ma molti di noi possono adottare abitudini vocali e comportamentali inutili per cercare di mantenere un senso di appartenenza, accettazione, connessione, rispetto o anche semplicemente per mantenere un impiego sicuro.

Il cambiamento richiede consapevolezza e prendere coscienza di questa abitudine è già un buon inizio per migliorare.

Ora è il momento di esplorare quando e come avete affinato il vostro riflesso incondizionato e chiedervi:

  • Quali situazioni vi stanno facendo rispondere in questo modo?
  • Temevate il rifiuto, vi sentivate sovraccarichi e sottovalutati, preoccupati di essere esclusi?
  • Eravate ansiosi di perdere il lavoro, vi sentivate in imbarazzo o forse provavate un senso di colpa per aver deluso qualcuno?

In ogni caso, il passo successivo è sostituire "Mi dispiace" con dichiarazioni accurate che sono più concrete.

Invece di "Mi dispiace", perché non provare "Sto lavorando a una scadenza ora. Posso aiutarti con qualcosa velocemente? In caso contrario, prendiamoci un momento per parlare in seguito."

Questo tipo di risposta rielaborata è rispettosa, diretta, orientata all'azione, ma non di scusa.

Oltre ad abusare di "scusa", ci sono molti altri giri di parole che possono anche minare la nostra assertività e autenticità. Ad esempio,  l'uso improprio di piccole parole tra cui "solo", "in realtà", "tipo di", o anche chiedendo "ha senso?" alla fine di una frase può minare il vostro potere.

Certo, a volte è necessario chiedere veramente scusa e ciò può avere un effetto molto potente.

In questo caso, mi piace formulare delle vere scuse utilizzando il processo delle tre R.

  1. Il primo passo richiede una spiegazione delle parole e del comportamento per il quale ti Rammarichi.
  2. Il secondo significa assumersi la Responsabilità del proprio contributo al problema o alla questione.
  3. Il terzo prevede l'offerta di un Rimedio che includa ciò che mirerai a fare diversamente andando avanti.

Tuttavia, se la situazione non giustifica scuse, allora lasciate stare il processo. E salvate il vostro "scusa" per gli atti e le parole che rimpiangete.


Vuoi ricevere nuovi consigli per migliorare la tua vita?

→ invia una email